Timeless Time: expo dell’arredamento italiano “senza tempo”

0000105671_poster_new_final_low

0000105671_poster_new_final_low

“Timeless Time”, così è stata denominata la nuova esposizione dell’arredo italiano all’Expo Shanghai 2010. I nuovi prodotti dell’arredamento madeinitaly avranno una cornice prestigiosa, un grande evento culturale e multimediale dedicato al design italiano che rimarrà in esposizione fino al 26 settembre.

La macchina dell’Istituto per il Commercio Estero (ICE) è riuscita ad arrivare anche a Shanghai per presentare alcune tra le eccellenze italiane più rinomate al mondo: il settore arredamentomobili. Sono 99 oggetti dal design italiano in produzione da circa 50 anni e che vengono tuttora messi in commercio in tutto il mondo.

La mostra, che rimarrà aperta dal 10 al 26 settembre 2010, è organizzata da FederLegno – Arredo in collaborazione con l’Istituto per il Commercio Estero (ICE) e supportato dal Ministero per lo Sviluppo Economico. L’iniziativa è rivolta a tutti gli operatori internazionali del settore: architetti, designer ecc. Incentivare l‘eccellenza italiana legata all’arredamento risulta essere una delle priorità per il mercato nazionale e la Cina, in questo senso, dimostra di essere un partner commerciale di primo livello, ospitando ormai da tempo un gran numero di aziende italiane del settore.

Prodotti unici, senza tempo, fabbricati da aziende italiane. Lo scenario dove è allestita la mostra raffigura un tipico paesaggio cinese, ed è firmato da Tim Yip, scenografo e costumista, vincitore del Premio Oscar e del Bafta per le scenografie del film “La Tigre e il Dragone”. La location è quella del “Three on the Bund”, una delle zone più prestigiose di Shanghai, nell’edificio che guarda il fiume Huangpu e la spettacolare passeggiata appena riaperta al pubblico. Al piano terra vi è lo showroom Armani, mentre il terzo piano è occupato dalla Shanghai Gallery of Arts.

L’allestimento rappresenta un mix tra cultura cinese e design italiano. Le firme che hanno curato l’allestimento della sezione multimediale sono quelle di Franco Laera ed Elisabetta di Mambro. Il concept dell’allestimento è quello di restituire all’osservatore una sensazione di innovazione ma con elementi che rimandano alla tradizione classica, imperturbabile, immortalata nell’opera stessa.

Le ritualità cinesi per il made in Italy. “Timeless Time” è un concetto rappresentato nella cultura orientale dal numero 9, considerato di buon auspicio e pronunciato come l’avverbio che indica appunto un oggetto o una situazione senza tempo, destinata a durare nel tempo. Il numero 9, riprendendo l’importanza della simbologia nella cultura cinese,ritorna come data di apertura della mostra (9/9) e nel numero di oggetti di design inseriti all’interno dell’installazione (99).

Il ponte culturale creato dall’esposizione aiuta a formare quella sinergia tra Cina e Italia utile anche a sorvolare quelle divergenze e capire maggiormente il valore delle tradizioni reciproche.

REDAZIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *