Category Archives: eccellenza italiana

La Grotta Azzurra: il Sole dei piatti della Campania in Brianza

la-grotta-azzurra1

Portare il Sole dei piatti della Campania in Brianza. Questa la motivazione alla base della scelta della famiglia Marasco quando si trasferi’ a Merate, in Provincia di Lecco, per realizzare la propria idea imprenditoriale.
Il ristorante-pizzeria La Grotta Azzurra, che all’inizio aveva una cinquantina di coperti, fu il primo della citta’ a servire pesce fresco conquistando i brianzoli con un tris di spaghetti alle vongole, saute’ di cozze e fritto di calamari.

Trattoria Antichi Sapori: un angolo di Italia nel cuore della Svizzera

osteria-antichi-sapori1

Riuscire a riproporre i sapori e gli odori della vera cucina italiana non e’ mai un’impresa facile. Occorrono dedizione, passione, attenenza alle ricette originali e al tempo stesso un pizzico di inventiva.
La Trattoria Antichi Sapori, situata nella piccola cittadina svizzera di Therwil, ci e’ riuscita. Abbiamo raggiunto telefonicamente il proprietario e fondatore del ristorante, Ivan Angelini, che ci ha illustrato come la sua attivita’ sia riuscita a divenire una vera e propria eccellenza nel campo della ristorazione.
Qual e’ la storia della Trattoria Antichi Sapori?

Vivimoringa: gli integratori alimentari a base di “albero miracoloso”

vivimoringa2

“Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha gia’ creata” recita un noto aforisma di Einstein che forse sarebbe stato incuriosito dalla Moringa Oleifera, pianta diffusa in gran parte della fascia tropicale ed equatoriale del pianeta, dalle notevoli qualita’ nutrizionali.
Le foglie, ricche in proteine, vitamine e sali minerali, contengono il 25 per cento in peso di proteine, il doppio del latte di mucca, il quadruplo in vitamina A delle carote, quasi otto volte la vitamina C delle arance e il triplo del potassio delle banane.
La moringa, infatti, denominata anche “albero miracoloso”, “amica della madre”, “albero equino” e’ da sempre stata utilizzata nella medicina tradizionale di diverse popolazioni per curare una vasta gamma di patologie tra cui problemi respiratori, debolezza, malattie della pelle, difficolta’ digestive, malnutrizione e per sostenere l’alimentazione neonatale. Nella valle del Nilo e’ nota come “Shagara al Rauwaq” che significa letteralmente “albero che purifica” per il suo eccellente potere flocculante.

Fratelli Peroni Firenze: non si vendono solo prodotti, ma anche storie

peroni0

L’arte-artigianato fiorentino e’ un patrimonio da tramandare, tutelare e innovare.
Questi i valori che i fratelli Piero e Roberto Peroni, fondatori dell’omonima ditta, hanno trasmesso a Marco e Maurizio che, oggi, insieme al padre Piero proseguono l’attivita’ di famiglia.
La produzione vanta cinque diverse linee annoverando piu’ di mille articoli tra cui: portagioie, scatole, cornici, libri-bar, album per fotografie, agende e rubriche, porta CD, articoli da regalo, da gioco, da scrittoio e da fumatori.

Giro di vite per le oliere dei ristoranti, da oggi non si sfugge al tappo anti-rabbocco

oliere
La Comunità Europea, con l’approvazione della Legge numero 213 bis pubblicata sul supplemento n. 83 della Gazzetta Ufficiale 261, ha ufficialmente sancito la messa al bando della tradizionale oliera comunemente in uso presso ristoranti, pizzerie, mense e bar.
Scatta ora l’obbligo del tappo anti-rabbocco per i contenitori di olio extravergine di oliva serviti in tutti i pubblici esercizi.

Per evitare che le oliere vengano furbescamente riempite o allungate con prodotti differenti da quelli indicati, e parimenti che l’olio depositatosi sul fondo – di rabbocco in rabbocco – diventi stantio, si prevede il deterrente di multe salatissime che toccano quota 8mila Euro, nonché la confisca del prodotto.
Va specificato che la restrizione messa in atto è valida solo per le oliere esibite a vista sul banco, mentre non coinvolgerà gli spazi riservati alla cucina interna.

Radioattività KO con la tecnologia italiana WOW, una speranza per Fukushima

giappone-radioattivita
Un’invenzione che porta fieramente il vessillo del Made in Italy regala nuova speranza al Giappone, dove le fonti idriche circostanti l’area di Fukushima sono state gravemente contaminate da sostanze radioattive a seguito dell’incidente occorso nella centrale nucleare colpita dal disastroso maremoto del marzo 2011.

Il macchinario, i cui dettagli costitutivi sono ancora tutelati dal più stretto riserbo, è stato costruito dall’Ingegnere padovano Aldo Marin, che, dopo aver fatto sperimentare il proprio sistema nei laboratori Arpav di Padova, dall’Università di Pavia e dal Cnr, lo ha voluto contraddistinguere assegnandogli il nome, assai evocativo, di Wow (Wonderful Water).