Category Archives: Prodotti Vegetali Trasformati

Caponata ai carciofi… d’inverno vestita!

babbo_natale_ecc
Pubblichiamo assai volentieri la golosa ricetta natalizia che ci ha inviato la cuoca ed esperta nutrizionista Rosa Cusenza dell’Albergo “Villa Sauci” di San Vito Lo Capo (TP).
Questi giorni festivi non stanno lesinando calorie extra nel nostro piatto, ma in questo caso possiamo sperimentare questa variante light, senza dover rinunciare al gusto.
E in ogni caso diciamo basta una volta per tutte ai sensi di colpa da cui, puntualmente, ci facciamo affliggere per le abbuffate!

Il 2014 è stato un anno intenso, difficile, più che impegnativo e tutti si meritano ora un po’ di sacrosanto relax.
Da gennaio in avanti avremo comunque modo e tempo di rimetterci in forma e di smaltire eventuali rotondità dal girovita: continuate a seguire le nostre rubriche, dedicheremo infatti una serie di approfondimenti al mondo del fitness e del benessere naturale.

Agriturismo Abbazia Sette Frati, un emozionante viaggio nel tempo alla riscoperta delle radici autentiche

giardino_dei_ricordi

Pietrafitta (Umbria) – Varcare l’ingresso dell’Abbazia Sette Frati, struttura millenaria eretta dai monaci benedettini, è un’esperienza suggestiva che ti apre le porte dell’anima alla percezione di memorie preziose di tempi lontani, riscaldandoti il cuore con quel tepore autentico che solo la cordialità e la testimonianza viva dei saperi/sapori della tradizione rurale sanno regalare.

Dal 1921 di proprietà delle famiglie Sposini, il pregevole complesso architettonico, in cui l’antico monastero troneggia in uno stato di ottima conservazione, è una riconosciuta meta ideale di vacanze per godere del verde e della pace delle campagne umbre.

Ai giorni nostri, al timone dell’azienda agricola e agriturismo racchiusi in questo scrigno di bellezza troviamo l’energica Sara Sposini, il cui motto “Nemmeno un albero cresce bene senza radici…” esprime appieno il suo profondo amore per la terra che, a mo’ di fertile humus creativo, ha saputo coordinare e far germogliare i diversificati talenti espressi da più personaggi nel comune intento di valorizzare la residenza d’epoca anche in veste di fucina d’idee artistiche e culturali di livello.

Un profondo rispetto per la natura e i valori etici. La ricetta di Villa Sauci per una vacanza da sogno.

fronte_villa_sauci

Trapani – In Sicilia c’è un posto magico, dove vivere una vacanza “tra terra, cielo e mare” non è soltanto uno slogan.
Presso lo storico villaggio di pescatori di San Vito Lo Capo abbiamo avuto l’opportunità di scoprire l’albergo Villa Sauci che, a due passi dalla Riserva Naturale dello Zingaro, si staglia in una posizione panoramica esclusiva lungo la baia di Cala Firriato.

Avvolta da una natura che si esprime in tutta la sua lussureggiante bellezza, la struttura ricettiva è in grado di accontentare tutti i gusti, si va dall’appassionato di arrampicate (che troverà qui pane per i suoi denti) alle esigenze del turista desideroso di staccare dal logorio dello stress quotidiano e di ritemprarsi grazie ai sapori e colori regalati da un angolo di paradiso.

E quanto detto finora sarebbe già una garanzia… ma c’è molto di più!

Arriva la moda al profumo di agrumi, una rivoluzione imprenditoriale targata Made in Italy!

 

Orange fibers, innovazione fashion
Inseguendo un sogno, dalla loro terra natia di Sicilia fino al nord Italia, due giovani e dinamiche imprenditrici hanno portato avanti con ferrea determinazione l’idea geniale sbocciata in un piccolo appartamento al tempo dei loro studi universitari, con la messa in opera di un progetto inedito che coniuga sostenibilità ambientale, attenzione alla salute e benessere: la realizzazione di capi d’abbigliamento vitaminici, tonificanti per la pelle, a partire dagli scarti degli agrumi e dai vari sottoprodotti dell’industria di trasformazione agrumicola.

Farro Monteleone di Spoleto

Art. 1
Denominazione La Denominazione di Origine Protetta ‘Farro di Monteleone di Spoleto’ è riservata alla granella prodotta dalla varietà locale della specie Triticum dicoccum (Schubler) e che risponda ai requisiti stabiliti dal presente disciplinare di produzione.
Art. 2
Caratteristiche del prodotto Il ‘Farro di Monteleone di Spoleto’ è un ecotipo locale della specie Triticum dicoccum (2n 4x 28), tipico della zona delimitata all’art. 3, e che ha assunto, grazie all’adattamento nel tempo al clima ed ai terreni dell’area delimitata, le singolari caratteristiche morfo-fisiologiche che lo distinguono dal farro ottenuto in altre zone geografiche: –  habitus primaverile –  altezza della pianta inferiore a 120 centimetri; –  grado di accestimento medio; –  portamento semieretto a fine accestimento; –  piante con culmi e foglie sottili con glaucescenza variabile da debole a media; –  spiga di piccole dimensioni, tendenzialmente piatta e aristata a maturazione di colore bianco sporco; –  glumelle strettamente aderenti alla cariosside; –  cariosside con abbondante peluria apicale, pronunciata gibbosità, a frattura vitrea; –  colore marrone chiaro ambrato, caratteristica che conferisce un particolare carattere di differenziazione, riscontrabile in tutti i prodotti anche dopo la molitura.

Fagiolo Cannellino di Atina

-Art. 1- Denominazione La Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) ‘Fagiolo Cannellino di Atina’ è riservata esclusivamente al legume che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal presente disciplinare di produzione.
-Art. 2- Descrizione del prodotto Il ‘Fagiolo Cannellino di Atina’ DOP designa il prodotto ottenuto dalla coltivazione della pianta di Phaseulus vulgaris L, ecotipo locale ‘Cannellino di Atina’.
Caratteristiche del prodotto: All’atto dell’immissione al consumo il ‘Fagiolo Cannellino di Atina’ deve presentare le seguenti caratteristiche: Forma: reniforme, leggermente ellittico e schiacciato Dimensione: lunghezza da 0,9 cm a 1,4 cm e larghezza da 0,5 cm a 0,6 cm