Taleggio DOP

alt

Disciplinare di produzione della Denominazione di origine del formaggio Taleggio DPR 30 ottobre 1955, modificato dal DPR 15 settembre 1988 e dal DM 9 settembre 1994 – GURI n. 295 del 22 dicembre 1955
(Iscrizione nel Registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette ai sensi del Reg. CE n. 1107/96) Formaggio molle, grasso, a pasta cruda, prodotto esclusivamente con latte di vacca, intero.
La salatura è effettuata a secco.
La maturazione avviene in 40 giorni circa.
Il formaggio maturo è usato da tavola e presenta le seguenti caratteristiche: – forma: parallelepipeda quadrangolare; – scalzo diritto con facce piane; – peso medio di ogni forma: da kg 1,7 a kg 2,2, con variazioni, in più o in meno, per entrambe le caratteristiche, in rapporto alle condizioni tecniche di produzione; – crosta: sottile e morbida, rosata; – pasta unita; colore da bianco a paglierino; – sapore: caratteristico, leggermente aromatico; – grasso sulla sostanza secca: minimo 48%.
A modifica di quanto stabilito dall’art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica 30 ottobre 1955, n. 1269, la denominazione del formaggio Taleggio è riconosciuta come denominazione di origine e, pertanto, non è più da consid erare come tipica .
La zona di produzione del formaggio a denominazione di origine Taleggio comprende: – regione Lombardia: l’intero territorio delle province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Milano, Pavia; – regione Veneto: l’intero territorio della provincia di Treviso; – regione Piemonte: l’intero territorio della provincia di Novara.
Il formaggio a denominazione di origine Taleggio è immesso al consumo con un apposito contrassegno, di cui all’allegato A) del presente decreto che ne costituisce parte integrante, nonché munito di incarto recante il nome Taleggio .
Il contrassegno della denominazione di origine del formaggio Taleggio e il citato incarto sono riservati al prodotto conforme ai requisiti del relativo disciplinare di produzione.
Una apposita numerazione figura nel contrassegno medesimo allo scopo di individuare il produttore interessato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *