Casciotta d’Urbino DOP

casciottaurbino

ARTICOLO 1
La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Casciotta d’Urbino comprende l’intero territorio della provincia di Pesaro e Urbino.
ARTICOLO 2
Il formaggio Casciotta d’Urbino , a pasta semicotta, è prodotto con latte di pecora intero in misura variabile fra il 70 e l’80% e con latte di vacca intero per il restante 20-30% derivato da due mungiture giornaliere, provenienti da allevamenti ubicati nella zona di cui all’art.1, ottenuto nel rispetto di apposite prescrizioni relative al pro cesso di realizzazione e in quanto rispondente al seguente standard produttivo: il latte di pecora e di vacca viene coagulato a temperatura di 35_C circa con caglio liquido e/o in polvere; il formaggio deve essere sottoposto, in stampi idonei, ad una pressatura manuale con tecnica caratteristica; la salatura: deve essere effettuata a secco ovvero alternando la salamoia alla salatura a secco; il formaggio deve essere maturato per un periodo variabile da 20 a 30 giorni, in ambiente a temperatura compresa fra i 10 e i 14 _C e con umidità di 80-90%, in relazione alle dimensioni della forma; forma: cilindrica a scalzo basso con facce arrotondate; dimensioni: il diametro e compreso fra 12 e 16 cm con altezza dello scalzo da 5 cm a 7 cm; peso variabile da 800 g a 1200 g in relazione alle dimensioni della forma; aspetto esterno: crosta sottile, di spessore pari a circa 1 mm, di colore paglierino ad avvenuta maturazione; pasta: la struttura si presenta di consistenza molle e friabile con lieve occhieggiatura; al taglio il colore risulta bianco – paglierino; sapore: dolce, caratteristico delle particolari procedure di produzione; grasso sulla sostanza secca: non inferiore al 45%.
Il prodotto è utilizzato come formaggio da tavola.
ARTICOLO 3
Il formaggio a denominazione di origine Casciotta d’Urbino deve recare apposto all’atto della sua immissione al consumo il contrassegno di cui all’allegato A, che costituisce parte integrante del presente decreto, a garanzia della rispondenza alle specifiche prescrizioni normative.
ARTICOLO 4
Il decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1982, concernente il formaggio a denominazione di origine Caciotta d’Urbino , e’ sostituito dal presente decreto per quanto riguarda il disciplinare di produzione del formaggio medesimo. Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Roma, 4 agosto 1995.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *