Caprino Trentino

caprinotrentino

Caprino Trentino – Origini e area di produzione Le capre sono allevate da sempre in tutti i paesi delle Alpi. Il latte di questi animali era tradizionalmente lavorato in casa ed il formaggio prodotto utilizzato per l’autoconsumo. Dagli anni trenta, a partire dal mese di febbraio fino a settembre, la quantità di latte prodotto superava il fabbisogno personale, da qui la necessità della lavorazione in un caseificio del paese. È questo il caso di Predazzo dove il caseificio sociale, specializzato nella trasformazione di solo latte di capra, è sopravvissuto fino all’inizio degli anni settanta. Successivamente l’allevamento di capre andò diminuendo fino quasi a scomparire. Negli ultimi dieci anni tale allevamento, invece, è ripreso con molto vigore e conseguentemente è ripresa la produzione di formaggio caprino. Il Caprino Trentino (o Rustico) è un formaggio che vanta quindi un’antica tradizione casearia nel Trentino anche se la sua produzione è ripresa soprattutto nei caseifici sociali di Cavalese, nella Val di Fiemme, e Fiavé, nelle Valli Giudicarie. (www.granatrentino.it) Caprino Trentino – Caratteristiche e fasi di produzione Pasta compatta, di colore bianco, con rada occhiatura.
Gusto tipico, ricco e stimolante.
Il peso delle forme è di 3 kg.
Caprino Trentino – Gastronomia e vini consigliati Vino consigliato per l’abbinamento il Marzemino d’Isera.
Caprino di Cavalese È rinata da una decina d’anni l’antica tradizione della produzione di formaggi con latte di capra che caratterizzava la zona della Val di Fiemme sino agli anni Settanta. Oggi è soprattutto il Caseificio Sociale di Cavalese ad occuparsene realizzando caprini, freschi e stagionati, dal sapore caratteristico accentuato dal periodo di invecchiamento. Ottimo da gustare in abbinamento a miele e confetture locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *