Category Archives: Condimenti e Essenze

Giusafra, tutto il sapore della Sicilia in un barattolo

vigneto-panorama

Fra le campagne lussureggianti di una Sicilia punteggiata da rocce vulcaniche, all’interno di uno scenario dominato dalla maestosità dell’Etna, presso Belpasso in provincia di Catania si sviluppa la realtà imprenditoriale della famiglia Piana.
Una squadra affiatata costituisce l’anima di questo polo di riscoperta culturale improntata ai valori dell’amore per le tradizioni e della passione per un lavoro nobile, quello della terra, da sempre imprescindibile radice del sostentamento umano.

Il sig. Salvatore è uno di quei manager instancabili e sempre in movimento, memore d’aver affrontato e vinto tante sfide, non ultima quella di mettersi in gioco andando incontro all’avvento mondiale di una mentalità web-tecnologica che, a prima vista, potrebbe apparire tanto algida e distante da quel fertile humus di semplicita’ e schiettezza tipico del mondo rurale.
Oggi tutta la sua esperienza di una vita trascorsa a contatto con la natura, sulla spinta di una perseveranza tesa ad apportare innovazione, qualita’ e miglioramento continuo, e’ infusa nella sua creatura “Giusafra”, acronimo che già in se’ racchiude la forza dell’armonia che regna fra i suoi fondatori.

Le artiste dello street-food hanno conquistato Pisa

streetfood
In un mite giorno d’inverno, a pochi passi dal via vai turistico della Torre Pendente, abbiamo incontrato a ‪Pisa‬ due donne instancabili, perennemente di corsa a far la spola fra sala e cucina, ma con un sorriso sincero sempre dispiegato all’accoglienza dei numerosi fan che affollano il loro locale.
Carolina Buonpane e Marianna Gagliardo hanno voluto scommettere tutto in Strittendfud, sia le radici del passato che il proprio futuro.
I requisiti vincenti d’altronde erano già iscritti nel loro DNA: entusiasmo per la ricerca culinaria, le origini (campane) che di questo costituiscono garanzia, e un perfetto affiatamento alla luce del legame familiare di madre e figlia, che le sostiene anche nell’affrontare quest’ulteriore impresa.

Asti, un viaggio nel tempo alla scoperta delle “origini del gusto”

Cosa portavano in tavola italici, greci, etruschi e romani?
Va di scena ad Asti, presso le raffinate sale di Palazzo Mazzetti, la mostra intitolata “Alle origini del gusto. Il Cibo a Pompei e nell’Italia antica”, che dal 7 marzo al 5 luglio accompagnerà in un viaggio a ritroso nel tempo per ripercorrere – in un contesto territoriale celebrato per la propria produzione di eccellenza – l’evoluzione del comportamento alimentare italiano.

A Cascia si onora il “Re zafferano”. Rendez-vous per le Eccellenze gastronomiche del centro Italia.

zafferano

Umbria – Con la complicità delle temperature miti regalate da un sole raggiante, è in pieno svolgimento presso Cascia, cittadina celebre per aver dato i natali alla veneratissima S.Rita, la quattordicesima edizione della “Mostra Mercato dello Zafferano Purissimo”.
La manifestazione, divenuta ormai tradizione e garanzia di successo, vivacizzerà le vie del borgo fino a domenica 2 novembre.
Il mercato, ripartito tra Piazza Garibaldi e Piazzale San Francesco, costituisce l’occasione per offrire la degustazione di altre tipicità prodotte in Valnerina, quali ad esempio vini e formaggi , che si sposano in maniera mirabile alla rotondità di sapore della spezia.

Storie e Tradizioni liguri: il Pesto

alt

pesto alla genovese

Se si attraversa la riviera ligure non si può non accorgersi di essere compresi in un lembo di terra che confina da una parte con il Mediterraneo, dall’altra con le montagne. Il tutto in uno spazio che non permette di distaccare con certezza i due elementi, ma di portarli a confinare, senza troppi problemi, lasciando un brivido di stupore nell’osservare il paesaggio montano gettarsi nel mare. Avrebbe mai potuto un luogo così singolare restare nell’anonimato, senza dare vita ad una cultura tutta sua, a delle tradizioni, a storie tramandate dal popolo che lo abita? no di certo. Difatti Genova, o Zena, nasce proprio sotto il simbolo di quest’ambivalenza paesaggistica, ed ha da offrire un panorama storico e culturale tale da non invidiare nessun’altra città del Mediterraneo.

Miele delle Dolomiti Bellunesi

Art 1. Denominazione del prodotto La denominazione di origine protetta ‘Miele delle Dolomiti Bellunesi’, è riservata al miele che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti dal Regolamento (CE) n. 510/06
ed indicati nel presente disciplinare di produzione.
Art. 2. Descrizione del prodotto Il ‘Miele delle Dolomiti Bellunesi’ viene prodotto’ a partire dal nettare dei fiori del territorio montano bellunese, dall’ecotipo locale di ‘Apis mellifera’ che deriva da incroci naturali tra diverse razze apistiche, prevalentemente tra quella Ligustica e Carnica; essa si è particolarmente adattata nel corso del tempo alle caratteristiche dell’ambiente montano alpino bellunese e permette di ottenere buone rese di miele.