Alternativo ma con equilibrio. Con “Bianco, Rosso & Verdure” nasce in Umbria il vegan restaurant all’italiana.

petrucci-salvini
L’Italia in tavola cambia volto
, e suffragata dagli ultimi dati forniti dal rapporto annuale Eurispes (vegetariani e vegani in crescita al ritmo di 1.600 al giorno, ormai pari all’8% della popolazione nazionale) la ristorazione non puo’ che tenere in debito conto le richieste in arrivo dai consumatori che declinano il consumo di derivati animali.
Un trasversale mutamento delle abitudini alimentari che, calcando il copione storico di tutte le rivoluzioni, non manca di farsi seguire da una scia di dibattiti accesi, prese di posizione a volte estreme che finiscono per generare scontro – anziche’ incontro – fra culture in apparenza inconciliabili.
Chi scrive e’ viceversa convinto assertore dell’imprescindibilita’ di un dialogo costruttivo che funga da opportunita’ d’arricchimento reciproco, e sulla medesima linea si pone la gestione manageriale del ristorante vegetariano e vegano “Bianco Rosso & Verdure”, recentemente inaugurato presso Castiglione del Lago (PG) nell’elegante location del resort “Isola Verde”.

delizie-veganeQuest’oasi esclusiva di salute e ospitalita’ nasce dalla sinergia d’intenti della famiglia Sciurpa, molto nota in citta’ per l’attivita’ pluridecennale svolta con il Marchio Vitakraft nella tutela del benessere a 360 gradi dei piccoli animali da compagnia.
Proprio l’amore verso i “fratelli minori” dell’uomo e la vocazione per la sostenibilita’ ambientale sono stati gli elementi propulsori che hanno ispirato la sig.ra Nadia Petrucci, dinamica e schietta donna d’affari nonche’ artista, dapprima sulla tela poi anche ai fornelli, a compiere un percorso intimo di trasformazione che l’ha condotta ad avvicinarsi gradatamente alla cucina vegan e a meravigliarsi di quanto sia tutt’altro che “triste” e monotona come i meno informati potrebbero congetturare.
Formatasi sotto la guida del celebre Chef internazionale Simone Salvini, la sig.ra Petrucci, dopo aver lanciato con successo la propria “Scuola comica di cucina veg“, ha compreso che i tempi erano ormai maturi per il grande salto da compiere col sostegno della figlia Michela Sciurpa, oggi socia e responsabile delle relazioni esterne del ristorante che sta calamitando interesse non solo a livello regionale ma da tutta l’Italia Centrale.

vini
Il format di “Bianco, Rosso & Verdure” si distingue come moderno, frizzante e innovativo: un’ampia cucina open space mostra i cuochi intenti nelle varie fasi del lavoro, e al contempo la proposta veg prende le mosse da basi filosofiche inclusive e rispettose di ogni background personale; pertanto qui non si cerca di “convertire” nessuno, ma semplicemente di presentare un panorama di proposte – dall’antipasto al dessert – dove la ricerca dell’equilibrio, della varieta’ e del gusto sono calibrate con la massima attenzione scientifica negli apporti nutrizionali.

ristorante
L’approccio a buffet a peso nella somministrazione si e’ dimostrato una scelta indovinata in quanto consente di godere a prezzo contenuto della qualita’ di materie prime selezionate a km. zero, non deludendo in nessun caso l’appagamento del palato delle buone forchette che, come ben sappiamo, rifuggono dalle porzioni “mignon” tipiche della haute cuisine.
Uno spazio confortevole in cui l’etica – fra luci iridescenti e i riflessi blu cobalto della piscina antistante – si tinge di un tocco glamour, mentre il percorso sensoriale completamente personalizzato trasforma gli avventori negli artefici creatori dei propri assortimenti, per soddisfarsi la curiosita’ di assaggiare qua e la’ e sbizzarrirsi nel piatto attingendo di volta in volta da un’armonia sempre varia di sapori inusuali e stuzzicanti.

sommelier-eccellenzeLa piacevole serata trascorsa in compagnia del Caporedattore di Eccellenze Italiane Carlo Vincenti e’ stata così dipinta dalla sommelier Ing. Silvia Capaldi:
“Non e’ un titolo di un film ma la location potrebbe esserne l’ambientazione… ‘Bianco, rosso & Verdure’, il ristorante vegetariano e vegano che accontenta tutti i palati, anche quelli esigenti come il mio…
In una splendida e rilassante cornice, a bordo piscina, dove le ninfee rosa galleggianti sono solo uno dei tanti ricercati dettagli, e’ stato appagante, in un crescendo di sapori, assaggiare i piatti dello chef Simone Salvini. Ricercati, innovativi e colorati…

Come le sue esperienze nel mondo, da Istanbul a New Delhi a Milano… sapori speziati contaminano piacevolmente ingredienti semplici rendendoli unici, come il risotto alle zucchine con cardamomo e menta, gli gnocchi con noci e avocado, la quinoa con verdure e la purea di ceci guarnita di germogli.

food-buffetE dulcis in fundo i dolci meravigliosamente invitanti, gustosi ed esteticamente belli…
Il tutto accompagnato da una splendida selezione di vini, Sauvignon in purezza Collio e Barolo di Figli Luigi Oddero… tannico, opulento e maestoso, come lo ha descritto una mia amica sommelier… Insomma una serata che e’ l’esempio di come l’equilibrio e la qualita’ siano fattori vincenti.
Tornero’ presto.”

La partnership con lo chef Simone Salvini proseguira’ presso “Bianco, Rosso & Verdure” anche nei mesi a venire delineando una serie di workshop volti a mettere in luce le eccellenze agroalimentari di Castiglione del Lago quali la fagiolina, l’ortofrutta, l’olio extravergine, il vino, lo zafferano.
Sulla scorta dell’imponente affluenza di pubblico registrata nella serata di vernissage (oltre 400 presenze) non manchera’ la riproposizione di music session di qualita’, curati alla consolle dal DJ Thomas T-Ash Sciurpa.

ID Anticontraffazione conferito da Eccellenze Italiane n. 6839
Photo credits: VeganOK

dj

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save